quel ramo che sempre tende al lago

Incauti Accomodamenti

nella tasca ho un punto,
la misura fatale
di un’interruzione,
la forma esatta del nostro inciampo.
Mi conduci lentamente
sulle acque docili
di un silenzio, due, ti muovi
con l’oscillazione inesorabile
della sessa e come ad un turista
rapito dal paesaggio
mi restituisci una pace languida,
l’impressione di un bacio.

View original post

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...